top of page
  • Immagine del redattoreNew Pianeta Fitness

Dieta per dimagrimento: eliminare i carboidrati funziona davvero?


Dieta per dimagrimento: eliminare i carboidrati funziona davvero?

Molti erroneamente pensano che la giusta dieta per ottenere il dimagrimento preveda l’eliminazione dei carboidrati. Si tratta, in realtà, di un falso mito tutt’ora molto radicato.


Iniziamo facendo chiarezza su quello che si intende per “carboidrati”, anche detti “glucidi”. La maggior parte delle persone pensano che i carboidrati equivalgono solamente a pasta, pane e patate. La definizione di “carboidrati” è in realtà molto più ampia.


I carboidrati sono dei macronutrienti, così come le proteine e i grassi. La loro funzione è prevalentemente energetica, ovvero per il nostro organismo rappresentano la principale fonte di energia per svolgere tutte le funzioni: dalle più semplici, come respirare, alla più complessa, come correre o saltare. I carboidrati, dunque, sono essenziali per il benessere e l’efficienza del nostro organismo.


Allora, parlando di dieta per dimagrimento, qual è il motivo per cui tendiamo spesso a pensare che i carboidrati siano gli attori principali dell’intero processo?


La risposta sta nella natura stessa del carboidrato. Possiamo immaginare i carboidrati come fossero lunghe catene di perle, che all’interno del nostro organismo vengono suddivise in perle singole e poi assorbite dal corpo. In questo modo diventano immediatamente nutrimento dell’organismo e possono essere utilizzati per produrre l’energia necessaria ad espletare le diverse funzioni. Tuttavia, se i carboidrati vengono assunti in quantità superiore al fabbisogno effettivo, il nostro organismo li trasforma in grassi. Ed è questa una delle principali cause dell’aumento di peso negli individui.


Da questo concetto deriva la paura che i carboidrati facciano ingrassare. La verità, come abbiamo appena detto, è che i carboidrati fanno ingrassare solo se assunti in quantità eccessive. Eliminarli dalla nostra alimentazione quotidiana significa privare il nostro organismo delle energie indispensabili per compiere tutte le funzioni vitali più importanti.


Dieta per dimagrimento: quante tipologie di carboidrati esistono?


Possiamo assumere carboidrati attraverso tantissimi cibi, in particolare quelli di origine vegetale, come i cereali. Sono presenti carboidrati anche nei legumi che, pur essendo classificati come proteine, hanno una considerevole componente glucidica.


I carboidrati si trovano nella pasta, nel pane, nel riso, nell’orzo ma anche nei biscotti, nei dolci, nella frutta: c’è però una sostanziale differenza che riguarda i carboidrati semplici e quelli complessi. Vengono considerati carboidrati “complessi” la pasta, il riso e i cereali in generale. I carboidrati “complessi” sono quelli che, per essere assimilati e poi utilizzati dal nostro organismo, devono essere suddivisi in parti più piccole. I carboidrati “semplici”, al contrario, sono carboidrati assimilabili immediatamente dal nostro organismo: per poterli utilizzare il nostro corpo non ha necessità di suddividerli in parti più piccole. Sono carboidrati cosiddetti semplici quelli presenti nella frutta, nei dolci, nei biscotti. Questi carboidrati vengono assimilati immediatamente e non producono senso di sazietà, facendo alzare il tasso glicemico nel nostro sangue.


Tornando alla dieta per dimagrimento, per perdere peso e raggiungere i nostri obiettivi, i carboidrati che dovremmo “temere” sono solo quelli semplici, responsabili dell’aumento ponderale.


Questo significa che i carboidrati semplici devono essere eliminati del tutto dalla nostra alimentazione? La risposta è “no”. La strategia migliore è sempre quella che prevede un corretto bilanciamento di tutti gli elementi nutritivi, non la loro drastica eliminazione. Per perdere peso, la dieta per dimagrimento dovrà tenere conto di tutti gli elementi e dosarli in modo equilibrato nell’arco della giornata, in modo da evitare eccessi di sostanze.


Dieta per dimagrimento: come integrare i carboidrati in modo corretto nella propria alimentazione?


Le linee guida indicano che l’apporto di carboidrati nella dieta dovrebbe essere compreso in una giornata tra il 45 e il 60 % dell’energia totale. Quando parliamo di carboidrati, in questo caso ci riferiamo a carboidrati “complessi”.


Gli studi scientifici hanno dimostrato che gli zuccheri semplici, al contrario, dovrebbero essere meno del 15% o comunque fortemente ridotti in termini di consumo. Se desideri approfondire l’argomento, ti invitiamo a leggere l’articolo Vuoi perdere peso più velocemente? Evita questi 3 gruppi di alimenti.”.


Facciamo un esempio.


Una dieta per dimagrimento bilanciata e corretta prevede che, nei 3 pasti principali (colazione, pranzo e cena), i carboidrati siano sempre presenti ma in abbinamento ad una porzione di verdura, una di proteine e a grassi vegetali. Per poter consumare tutti gli alimenti nelle giuste quantità, possiamo idealmente suddividere il piatto in quattro parti: ¼ deve essere occupato da carboidrati sotto forma di pasta, riso oppure orzo, nel caso si tratti del pranzo, o di pane e patate, nel caso in cui si tratti della cena.


Dieta per dimagrimento: i carboidrati integrali sono migliori rispetto agli altri?


Spesso si sente dire che i carboidrati integrali rappresentano una buona alternativa rispetto agli altri. Questo vale anche per chi vuole perdere kg e cm di troppo?


Dal punto di vista nutrizionale, i carboidrati integrali sono migliori rispetto ad altri, perché sono ricchi di fibre: queste ultime hanno la capacità di rallentare l’assorbimento delle sostanze da parte dell’organismo e, dunque, di farci sentire sazi più a lungo. Inoltre, i carboidrati integrali sono ricchi di micronutrienti, tra cui vitamine e minerali: questo dipende dal fatto che, non essendo stati sottoposti ad un processo di lavorazione e raffinazione, non hanno conservato la loro parte più esterna, ricca di proprietà benefiche. Vi sarete accorti che, fino ad ora, abbiamo parlato di carboidrati in termini nutrizionali, non dimagranti.


Nell’ambito di una dieta per dimagrimento, possiamo affermare che i carboidrati integrali sono meno ingrassanti rispetto agli altri tipi di carboidrati perché aumentano il senso di sazietà e ci fanno sentire pieni più a lungo. Consumare carboidrati integrali, dunque, può essere un’ottima strategia per controllare il consumo di calorie ingerite, ma attenzione sempre alle quantità con cui li ingerite, perché, come abbiamo già detto, sono proprio le quantità a fare la differenza in una corretta dieta finalizzata alla perdita di peso.


Privarsi di un alimento non è mai la soluzione giusta per perdere peso in modo sano ed equilibrato. Se desideri approfondire l’argomento puoi leggere l’articolo “Vuoi perdere cm nei punti giusti? Pratica esercizio fisico e fai una colazione sana”, in cui troverai utili consigli per perdere peso cominciando dalla colazione.


Dieta per dimagrimento: quali sono per l’organismo le conseguenze di un’alimentazione priva di carboidrati?


Quando il nostro organismo termina la scorta di carboidrati disponibili al consumo, si innesca un processo per cui il corpo “va in riserva”, ovvero consuma le nostre riserve di energia sotto forma di carboidrati. Una volta bruciate anche queste, l’organismo attinge ai grassi, un altro motivo per cui spesso erroneamente si pensa che eliminare i carboidrati faccia dimagrire. In realtà tutto questo finisce solo per affaticare il nostro organismo, perché i grassi vengono assimilati dall’organismo e trasformati in energia molto più lentamente rispetto ai carboidrati.


Inoltre eliminare i carboidrati potrebbe portare apparentemente ad un dimagrimento, ma quello che perdiamo, in questo modo, non sono grasso e cm di troppo, bensì liquidi e soprattutto massa magra. Questo porta non ad un dimagrimento ma ad uno “sgonfiamento” del corpo.


La strategia vincente è, dunque, integrare i carboidrati semplici o complessi nelle giuste quantità e proporzioni, con l’obiettivo di preservare la salute ed il benessere dell’organismo e mantenere efficiente la macchina che permette il funzionamento del nostro corpo.


Dieta per dimagrimento ed allenamento: come integrarli in modo corretto per ottenere i migliori risultati in breve tempo


L’approccio metodologico e consulenziale NPF®, praticato all’interno dei nostri centri di dimagrimento e fitness a Cesena e Cesenatico, si fonda su un principio fondamentale: per perdere peso in modo sano ed efficace, è necessario ricorrere ad una strategia di intervento che integra, nello stesso percorso personalizzato, un’alimentazione sana ed equilibrata ed un allenamento su misura, adatto alle caratteristiche della persona.


In base all’obiettivo che la persona intende raggiungere e all’analisi dei dati raccolti durante il fit-check realizzato all’inizio di ogni percorso, il nostro team di professionisti, guidato da Salvatore Ambrosi, definisce in ottica consulenza le il percorso di allenamento più efficace e veloce, per permetterle di raggiungere i propri traguardi, perdere i cm in eccesso nei punti desiderati ed avere un corpo sano, tonico ed efficiente.


I nostri programmi di dimagrimento localizzato prevedono sempre l’intervento di un biologo nutrizionista, che segue passo passo la persona in un percorso alimentare controllato e sostenibile, affiancandola con attenzione e professionalità nel corso dei mesi.


Se desideri saperne di più sui nostri programmi di dimagrimento, contattaci per prenotare la tua consulenza personalizzata.



41 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page